L’Open source è uno dei capisaldi di internet e della comunicazione moderna. Si parla, in maniera tecnica, di “sorgente libero”, ad indicare un software il codice base, sorgente appunto, è libero e alla portata di tutti, oltre che liberamente modificabile.

Legato al concetto di open, c’è anche il progetto Ninux, che non si occupa prettamente di software, bensì di reti, di cloud, sempre con l’obiettivo di rendere tutto liberamente fruibile da parte di tutti coloro che ne hanno bisogno, senza avere uno scopo di lucro e nel pieno rispetto della filosofia open source.

Lo spirito che anima la community di Ninux è forte e si basa sulla condivisione delle conoscenze e sulla sperimentazione a vari livelli. Le persone che credono nel progetto e lo sostengono sono numerose, da semplici radioamatori fino ad informatici di alto livello, ma anche studenti di ingegneria e filosofi. Tutti mettono a disposizione degli altri le conoscenze e le esperienze.

Il credo di Ninux

L’idea alla base di Ninux è quella che la rete dovrebbe essere gratuita, disponibile, per tutti. Ogni persona ha il diritto di andare in internet e se lo può fare senza pagare nulla, tanto meglio.

I vantaggi del sistema Ninux

Sicuramente sviluppare un sistema open source non è semplice, anche perché non essendo a pagamento potrebbero venire a mancare le risorse economiche di cui potrebbe esserci bisogno. Per fortuna, il progetto Ninux è fatto da tante persone che mettono a disposizione il proprio tempo libero e la propria professionalità, senza chiedere nulla in cambio.

E’ un progetto che, benché sia open source, è molto forte, ha delle basi salde, anche grazie ad una presenza capillare in Italia.

Dove si trova Ninux e perché entrarne a far parte

Ninux si trova in tutta Italia. Il progetto nasce a Roma, ma si è ben presto diffuso in tutto lo stivale, da nord a sud.

Possono entrarne a far parte tutti i giovani e meno giovani che credono nelle idee del progetto e che, per questo motivo, vogliono condividere le loro conoscenze.